Crea sito

Gole del Novella

GOLE DEL NOVELLA

Insenature del lago artificiale di Santa Giustina che il Noce crea in val di Non, subito dopo le gole di Mostizzolo: ideale per tutta la famiglia (lago).

difficoltà primo

Tempo di percorrenza : 2,5 h circa.
A questa zona si può accedere imbarcandosi direttamente dalle sponde del lago di S.Giustina (soluzione indicata per principianti e meno esperti) oppure al termine della discesa sul Noce che passa oltre le Gole di Mostizzolo.
Caratteristica di questo piccolo paradiso è quello di essere raggiungibile solo in canoa, pagaiando per l’intero percorso nella acque tranquille del lago; l’accesso è consentito solo alle canoe, poiché imbarcazioni tipo i raft, sono troppo ingombranti.
Escursione possibile con ogni livello di acqua, ma solo con il lago praticamente colmo si riescono a percorrere per intero tutte e 3 le gole.
2 sono le possibilità di imbarco:
– la prima è presso l’abitato di Revò (punto B nella mappa sotto), lungo la SS 42, svoltando la prima strada a destra dopo la strettoia in centro al paese; si prosegue poi fino a una piccola piazzola fra i meli, ormai in vista del lago, dove poter lasciare i mezzi; non ci sono indicazioni particolari ed è facile confondersi fra le varie stradine che portano ai meleti, praticamente tutte uguali. Imbarcandosi si svolta subito a sx nel primo ampio braccio del lago.
– seconda possibilità di imbarco dal paese di Banco (punto C nella mappa), seguire le indicazioni per lo “chalet al lago” dove è possibile posteggiare; imbarcandosi girare subito a destra nel primo ampio braccio del lago.
Questa seconda alternativa è da preferire per la comodità di arrivo con i mezzi, posteggio e punto di ristoro.
Dopo circa 40 minuti di lago molto ampio, quando ormai si pensa di aver raggiunto il punto di ritorno, ecco che sulla sinistra iniziano queste bellissime gole; per circa mezz’ora si può proseguire in 3 successive gole, sempre più strette e suddivise da piccole insenature, in un paesaggio veramente suggestivo; sopra di noi qualche decina di metri di roccia a picco e solo molto più in alto si scorge il cielo blu.
Purtroppo alcune volte abbiamo trovato rifiuti e nei passaggi più stretti alcuni tronchi ci hanno costretto ad un ritorno forzato.
Per i tempi di percorrenza è da considerare che al ritorno normalmente si incontra vento contrario soprattutto nelle prime ore pomeridiane; si consiglia pertanto di concludere l’uscita in mattinata.
La zona è stata valorizzata con la costituzione del Parco Fluviale Novella e la realizzazione in alcuni tratti di passerelle aeree che permettono anche la visita a piedi.

novella3 novella1 novella2 novella

 Foto del lago insolitamente vuoto per i lavori alla diga del 2003